Gruppo 25 aprile

Piattaforma civica (e apartitica) per Venezia e la sua laguna

Dalle proteste alle proposte: le nostre prime domande ai candidati Sindaco

2211

PRIMA parte: le nostre “pregiudiziali”.

Quale è la Sua posizione sui punti da noi sollevati nel volantinaggio alla Fenice del 22 novembre? In particolare:

  1. Quale sarà la Sua posizione sul blocco dei cambi di destinazione d’uso (a norma di PAT) per tutelare i sestieri a vocazione residenziale, qualora diventasse Sindaco di Venezia? Sarebbe disposto a bloccarli per una durata pari al Suo mandato (5 anni) per frenare l’esodo dei residenti dalla città d’acqua?
  2. Cosa intende fare per rilanciare i progetti di edilizia popolare annunciati dalla coalizione vincente nella campagna elettorale del 2010 (5.000 alloggi in “social housing”) e mai realizzati? Ci dica perché stavolta dovremmo fidarci, dopo le promesse disattese dalla classe politica in questi anni.
  3. Quali agevolazioni sono auspicabili per chi vive nella città d’acqua, facendosi carico di un costo della vita superiore a quello di altre città? Cosa possiamo fare per chi a Venezia vuole restare, e per chi ci vuole tornare a vivere?
  4. Lei si impegna a utilizzare gli introiti della tassa di soggiorno (tassa di scopo) per migliorare le condizioni di vita del luogo dove viene percepita, ascoltando le proposte della cittadinanza e rendendone pubblico il resoconto?
  5. Lei è favorevole a limiti dimensionali per le grandi navi autorizzate ad entrare in laguna, anziché scavare nuovi canali per accoglierne sempre di più e sempre più grandi?
  6. Favorevole o contrario, allo scavo del Contorta?
  7. Quali forme di autonomia e decentramento amministrativo sono realizzabili a breve termine, per riconoscere le esigenze specifiche del territorio? Qual è il ruolo che immagina per la Municipalità di Venezia-Murano-Burano e quali poteri è disposto a delegare a questa Municipalità, con le opportune modifiche allo Statuto comunale? Quali altre soluzioni sono invece attuabili immediatamente, con il meccanismo della delega ad uno o più Assessori competenti per i problemi che sono specifici alla città d’acqua?
  8. Qual è l’ambito di organizzazione ottimale del territorio comunale a medio termine, secondo Lei, una volta che la creazione della città metropolitana avrà cambiato i termini del problema? Lei è favorevole o contrario ad una ridefinizione dei confini comunali, nell’ambito della città metropolitana?
  9. Lei è favorevole o contrario ad uno “statuto speciale” da riconoscere nell’ambito della Legge speciale per Venezia, che dia un senso concreto alla nozione di “specialità” già riconosciuta dall’ordinamento giuridico e ne sia la logica conseguenza? Favorevole a negoziare con lo Stato la creazione di una “zona franca” da imposte sul reddito di impresa (simile a quella che la Francia ha accordato alla Corsica) a tutela delle produzioni industriali e artigianali insulari?
  10. Quali incentivi sono invece immediatamente attuabili, a legislazione nazionale costante, per: cantieristica minore, attività artigianali, negozi di prossimità?

Queste sono le nostre “pregiudiziali” ma non esauriscono ovviamente lo spettro dei problemi da affrontare: nelle prossime settimane pubblicheremo una lista di domande supplementari che stiamo discutendo fra di noi in bacheca “interna” e su queste ci riserviamo di pubblicare anche un sondaggio online, per valutare quanto rispondano al comune sentire della cittadinanza e in quale ordine di priorità temporale (urgenza).

il Gruppo25Aprile

26 novembre 2014

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

12 pensieri su “Dalle proteste alle proposte: le nostre prime domande ai candidati Sindaco

  1. Bruno Gorini in ha detto:

    Proporrei una scaletta in cui al primo posto metterei i punto 9″ Venezia Porto franco” Questo per attirare lavoro nel centro storico ! Poi le altre, tra le quali una sostanziale ridotta tassazione per chi affitta a coloro che lavorano e vivono a Venezia .Perché senza lavoro é inutile e ridicolo chiedere la residenza agevolata nel centro storico ,per un assistenzialismo d’altri tempi ……

  2. danilo in ha detto:

    Chiederei come si porrà davanti alle pressioni delle categorie che usano la città e la stanno distruggendo ? per esempio AEPE e musica notturna dei bar, Sublagunare, numero chiuso o no ? Che idea ha sulla monocultura turistica tanto amata dai commercianti…mobilità …. solo per fare qualche esempio.

  3. Antonio in ha detto:

    Va bene, ma dimenticate Mestre e la Terraferma le cui aree sono strettamente connesse a Venezia e alla Laguna: Fusina, Porto Marghera, Forte Marghera, Tessera, ecc. Occorre sviluppare uno sguardo d’insieme su quel territorio che, un secolo fa, venne battezzato con l’appellativo di Grande Venezia.

  4. Pingback: Cambi d’uso e Residenzialità nella Città Antica | Jacopo Molina

  5. Pingback: Le nostre domande ai candidati Sindaco: seconda parte | Gruppo 25 aprile

  6. Pingback: A proposito di turismo e navi da crociera | Jacopo Molina

  7. Mattia Malgara in ha detto:

    Risposte dalla 1 alla 7

    1. Sono favorevole al blocco dei cambi di destinazione d’uso.
    2. Tutti i cittadini italiani veneziani residenti devono poter sperare ad avere un tetto dove vivere. Io mi batterò per questo. Più case meno abusivismo.
    3. Asili gratuiti per tutti e maggiori servizi di trasporto pubblico soprattutto con le isole.
    4. Si sono favorevole e penso che bisogna lavorare per obbiettivi utilizzando al meglio le risorse raccolte con la tassa di soggiorno e non annacquarle nel bilancio comunale come è stato fatto fino ad oggi.
    5. Io sono contrario alle limitazioni è favorevole alla salvaguardia e sviluppo del settore strategico della croceristica per Venezia e i suoi lavoratori.
    6. Sono favorevole allo scavo del canale Contorta.

    • Il Gruppo25Aprile ringrazia i candidati Mattia Malgara e Jacopo Molina per la tempestività delle risposte e per averle rese pubbliche su questa pagina: la trasparenza nei confronti degli elettori è una virtù che apprezziamo molto. Nei prossimi giorni pubblicheremo un’analisi comparata delle risposte ricevute.

  8. Pingback: Le Municipalità così non servono, o si cambia o meglio senza | Jacopo Molina

  9. Pingback: Gruppo25Aprile: 9 mesi | Gruppo 25 aprile

  10. Pingback: Da dove veniamo | liberavenezia

  11. Pingback: Manca niente, in questa foto? Parliamone insieme, il 7 marzo | Gruppo 25 aprile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...