Gruppo 25 aprile

Piattaforma civica (e apartitica) per Venezia e la sua laguna

Archivi per il mese di “giugno, 2016”

Conto alla rovescia: meno due!

24giugno MC

Un’inizativa congiunta di:

FAI, Gruppo25Aprile, Italia Nostra, Masegni & Nizioleti Onlus, l’AltraVenezia

Annunci

Conto alla rovescia: meno tre..

CorteAmaltea22junioil 2 luglio 2016 in “prime time” collegatevi con:

https://www.youtube.com/channel/UC-sfXhzUreglvd31GpX0jFg

il canale “dedicato” che verrà inaugurato fra tre giorni esatti!

Per chi non volesse aspettare la sera del 2 luglio, potete anche

  1. sintonizzarvi su twitter:

2) interagire nel gruppo facebook:

https://www.facebook.com/groups/Gruppo25aprileVenezia/

..ed eventualmente aderire al pranzo di lavoro seguito da conferenza stampa, che stiamo organizzando per sabato.

A vele spiegate,

Il portavoce

 

 

Don Gigio Rodrigo e il referendum di iniziativa popolare

Etciù, etciù. In esclusiva mondiale, i diarii di Marin Starnudo presentanto le dichiarazioni di Don Gigio Rodrigo sul referendum per il ripristino di due Comuni autonomi (Venezia e Mestre):

 “Questa separazione non s’ha da fare, né domani, né mai”

DonGigioConsiglio comunale in corso, Marin Starnudo ha consultato la Sibilla cumana (ex compagna di liceo, al Foscarini) e il suo responso è stato:

“di Don Gigio ce n’è uno, tutti gli altri ne han 31.. e i Don Abbondio abbondano, in questo Consiglio comunale”.

 

La frase del giorno: Indro Montanelli e Venezia

“Venezia ha bisogno di uno statuto speciale perché è una città speciale con problemi speciali che richiedono particolarissime competenze e urgentissime decisioni”.
Indro Montanelli, 1969

tamtam - montanelli - Indro Montanelli (Agenzia: TAMTAM)  (NomeArchivio: MONTA8vm.JPG)

Credits foto: Agenzia: TAMTAM

Il Gruppo25aprile non ha inventato nulla.. e dalla lezione montanelliana intende continuare a trarre ispirazione.

 

“Nemici di Venezia”. La risposta del Gruppo25Aprile

Con riferimento alle dichiarazioni di M. Crovato riportate da la Nuova in edicola oggi:

A Maurizio Crovato capogruppo della lista Brugnaro facciamo cortesemente notare che la duplice richiesta di statuto speciale per Venezia e ripristino di due Comuni autonomi, iscritta nel manifesto fondatore del Gruppo25aprile, non è stata fatta in odio o in antipatia a Luigi Brugnaro dato che risale all’8 aprile 2014 quando i quotidiani hanno pubblicato la nostra prima lettera aperta e il sindaco era Giorgio Orsoni.
La nostra posizione non è mai cambiata ed è stata ribadita anche durante la gestione commissariale del prefetto Zappalorto, con il noto volantinaggio alla “prima” della Fenice:

Se questa piattaforma civica conosce una crescita costante e geometrica in termine di adesioni, se fa “sala piena” ogni volta che organizza un incontro pubblico è anche per la coerenza dimostrata nelle sue battaglie civiche per Venezia, che prescindono dal “colore” politico degli amministratori di turno.

Il Gruppo25aprile respinge quindi al mittente la ridicola quanto infondata accusa di “calcolo opportunistico”, frutto di un’arbitraria quanto superficiale estensione di un giudizio politico che Maurizio Crovato farebbe meglio a riservare ad altri, che nella sua famiglia politica abbondano.

5giugno16

Nel merito della citazione sui “nemici di Venezia”, ci riferiamo integralmente alla risposta di Pieralvise Zorzi, qui pubblicata in data odierna:
Venezia, 5 giugno 2016
Il portavoce
Marco Gasparinetti
Profile

“Nemici di Venezia”. La risposta di PIERALVISE ZORZI a Maurizio Crovato

Caro Crovato, mi sembra quantomeno inopportuno citare Molmenti – e di riflesso mio nonno Elio – per attribuire in modo squisitamente politichese l’appellativo di “nemici di Venezia” a quanti ne difendono la specificità.
Per quel che mi riguarda, sono abbastanza lontano dalla politica per poter dire liberamente quello che penso e cioè: che i veri nemici di Venezia sono: in primis coloro che ignorano, fingono di ignorare o non vogliono riconoscere la specificità di Venezia insulare; in secundis coloro, veneziani e no, che la sfruttano senza alcun riguardo né reinvestendo nella Città; in terzo luogo, coloro che si ostinano a considerarla un centro storico non solo di Mestre, ma addirittura di una mostruosità globale che ha fini solo politici; infine coloro che difendono la propria poltrona a costo dell’integrità e della specificità di Venezia.

Questi sono – ed ho accorciato la lista per motivi di spazio – i veri nemici di Venezia. Sicuramente non chi ne difende la specificità invocando uno Statuto Speciale.

PIERALVISE ZORZI
PAZPost Scriptum: desidero chiarire che non ho legami con alcun gruppo per motivi politici né per interessi economici di alcun tipo, ma UNICAMENTE allo scopo di difendere, come da tradizione millenaria di famiglia, Venezia.
—————————————————
Documenti: l’estratto dell’articolo a firma Mitia Chiarin (Nuova Venezia 5 giugno 2016) con le dichiarazioni virgolettate di Maurizio Crovato:
5giugno16

Navigazione articolo