Gruppo 25 aprile

Piattaforma civica (e apartitica) per Venezia e la sua laguna

Archivio per il tag “Marghera”

#BilancioPartecipato i dati definitivi

Bilancio partecipato: un’iniziativa inedita per Venezia, condotta a titolo sperimentale e autogestito: la nostra proposta è che ad organizzare questo tipo di consultazioni in futuro sia il Comune e che tutti possano votare online (utilizzando le credenziali SPID), su una quota parte del bilancio comunale come già accade nei Comuni di Milano e Bologna e in altri ancora.

La decisione di lanciare l’iniziativa era stata presa alla luce dell’enorme – e in parte inaspettato – avanzo di bilancio comunale (91 milioni di euro) con l’obiettivo di chiedere ai cittadini residenti: come li spendereste voi, questi soldi?

Non era un “referendum” sulla cittadella dello sport (l’opzione privilegiata dalla Giunta in carica) ma un questionario a scelta multipla che permetteva di indicare anche più di una priorità. Questi i risultati definitivi:

A livello comunale

Il trasporto pubblico locale si colloca in testa con il 67,7% dei cittadini che lo considera prioritario. Al secondo posto l’edilizia residenziale pubblica, prioritaria per il 65,2% dei partecipanti. Al terzo l’energia fotovoltaica con il 63,1% e al quarto la riduzione dell’addizionale comunale IRPEF con il 51,6%. La cittadella o “bosco” dello sport è una priorità per il 2,6% delle persone che hanno compilato il questionario.

Il dato complessivo è influenzato dalla maggiore affluenza riscontrata nella Venezia insulare rispetto alla terraferma, e questo rende necessaria un’analisi disaggregata per ambiti territoriali. Il numero più elevato di votanti (524) si è registrato nel sestiere di Cannaregio, seguito da quello registrato al Lido di Venezia (396).

A livello disaggregato per ambiti territoriali

Le differenze che emergono fra i vari ambiti territoriali confermano la complessità del nostro Comune anfibio: il trasporto pubblico locale (TPL) si colloca al primo posto in tutte le isole (Lido, Giudecca, Murano e Burano) con punte del 97% a Burano, nonché in uno dei sei sestieri; la casa è al primo posto delle preoccupazioni in 4 sestieri su 6 e si colloca al primo posto a pari merito con il TPL nel sestiere di Castello.

In terraferma, invece, la transizione ecologica fotovoltaica si colloca al primo posto a Mestre (62,6%) come a Marghera (con il 79,2%). La cittadella o bosco dello sport di Tessera raccoglie il 5,2% dei consensi a Mestre, il 3,5% a Marghera e – come prevedibile – percentuali più basse nella Venezia insulare. La riduzione della addizionale comunale IRPEF si colloca al secondo posto a Marghera, dove è prioritaria per il 64,6% dei partecipanti. A Mestre, invece, il secondo posto spetta al TPL con il 53,8%.

In termini assoluti, lo scrutinio finale ha dato questi risultati:

  1. Trasporto Pubblico Locale: 1.775 voti
  2. Edilizia residenziale pubblica: 1.709 voti
  3. Transizione ecologica/fotovoltaico: 1.655 voti
  4. Riduzione addizionale comunale IRPEF: 1.353 voti
  5. Cittadella o bosco dello sport: 67 voti.

La voce “altro” ha raccolto il 5,9% dei voti e riflette istanze locali particolarmente sentite nelle isole (Burano: 19,7% Giudecca: 16,5%; Murano: 13,2%) e anche nel sestiere di Dorsoduro (10,1%).

Su tali specifiche istanze intendiamo ritornare con una pagina di approfondimento. Perché quando si decide di dare la parola ai cittadini, è giusto ascoltarli fino in fondo e non solo “per finta”.

Un’iniziativa congiunta di:

Gruppo25aprile Venezia e Gruppo consiliare Terra e Acqua

Grafici: Alice Frisoni e Marco Gerotto

Un grazie particolare a: la Nuova Venezia, per lo spazio dato a questa inedita iniziativa

#BilancioPartecipato dove e quando votare

In aggiunta ai “seggi” fissi distribuiti su tutto il territorio comunale, la cui mappa è stata qui pubblicata il 10 aprile, il voto è possibile anche nei seggi volanti allestiti secondo il seguente calendario:

Giovedì 14 dalle 9.00 alle 12.30 in Rio tera’ dei pensieri (Mercato biosolidale, allo stand AERES);

Giovedì 14 dalle 17 alle 19 davanti al CONAD di S. Alvise (Cannaregio 3027);

Venerdì 15 dalle 9.30 alle 12.30 in piazzetta Coin a Mestre;

Venerdi 15 dalle 10 alle 13 al mercato di Rialto, a metà strada fra erbaria e pescaria (San Polo 255);

Sabato 16 dalle 10 alle 13 a Venezia, in Via Garibaldi angolo calle dei preti (Castello);

Sabato 16 dalle 10 alle 13 al Lido, Gran Viale Santa Maria Elisabetta 39 (altezza OVS);

Sabato 16 dalle 10 alle 13 a Marghera, in Piazza Municipio.

I singoli cittadini e le realtà associative che vorranno organizzare propri banchetti informativi o partecipare a quelli già programmati possono contattare Marco Gasparinetti al numero 345.3459663 per ricevere il materiale utile e/o per attivare le autorizzazioni necessarie (Polizia Municipale, per l’occupazione di suolo pubblico), con un minimo di 48 ore di anticipo.

Questa è una iniziativa pluralista, aperta alla cittadinanza attiva e a tutte le forze politiche: non siamo un partito, non rilasciamo tessere di partito e a nessuno chiediamo “per chi hai votato alle ultime elezioni”.

La mappa dei seggi “fissi”, che resteranno aperti fino alle ore 12 del 20 aprile per permettere lo “spoglio” dei voti nel pomeriggio e comunicarne il risultato prima del Consiglio comunale previsto per il 21 aprile, è consultabile qui:

Navigazione articolo